Lunedì 11 Dicembre abbiamo rilevato la prima attività di Phishing ai danni di Sky Italia, attività svolta da parte di un team di Phisher molto attivo in ambito Italiano che è solito sfruttare redirect mediante pagine indicizzate dal motore di ricerca Google.

Come potete visualizzare dagli screenshot riportati l’intento dei criminali è quello di carpire il profilo Sky ID e la Carta di Credito degli utenti oltre a codice fiscale, indirizzo eMail e relativa password.

L’attacco è veicolato mediante un sito web compromesso, sito dotato di un valido certificato SSL emesso lo scorso 14 Febbraio da Let’s Encrypt. Il certificato HTTPS è sempre più sfruttato in attività di Phishing in quanto la vittima tende a fidarsi maggiormente del contenuto visualizzato. Uno stereotipo errato come abbiamo già dimostrato più volte in passato. L’implementazione del certificato SSL, anche gratuito, su tutti i siti web è fondamentale per garantire l’integrità della comunicazione tra il web server e l’utente ma altresì importante sottolineare che non garantisce la leicità del contenuto visualizzato.

 

Ad oggi l’attacco di Phishing non è più attivo, ricordiamo comunque agli utenti di prestare attenzione alle comunicazioni che si ricevono.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi