Dopo la campagna di phishing ai danni di BRT che si sta protraendo dallo scorso 18 Novembre con la tredici distinte campagne; in data odierna il nostro gruppo di analisi e contrasto al phishing ha rilevato una nuova minaccia per gli utenti Italiani che coinvolge un altro vettore nazionale: UPS (United Parcel Service).

Come per la campagna ai danni di Bartolini gli utenti vengono avvisati a mezzo email della presenza di una consegna in attesa di recapito da parte del vettore UPS e vengono invitati a pagare 3,99euro affinché il pacco venga effettivamente consegnato.

Selezionando il link contenuto nella email gli utenti vengono indirizzati ad un sito web creato Ad Hoc lo scorso 23 Novembre proprio per veicolare questa compagna malevola.

Nel sito l’utente è invitato a fornire le proprie informazioni personali (Nome, Cognome, Residenza, Recapito Telefonico) e i dati della propria carta di credito.

 

In questo periodo contrassegnato da un utilizzo massivo dei corrieri nazionali a causa della pandemia Covid attualmente in corso ci preme avvisare gli utenti a prestare attenzione e di non divulgare proprie informazioni sensibili (username, password, e-mail, etc).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi