Articoli di approfondimento sul Phishing Italiano e Internazionale con nozioni tecniche e metodi di prevenzione.

Il Threat Intelligence Team di D3Lab, nelle consuete attività quotidiane di analisi e contrasto alle frodi online ha rilevato nella giornata del 2 Novembre la creazione di un nuovo dominio Ad Hoc contenente un sito di phishing ai danni di ING Bank.

ING Bank è parte di ING Group (www.ing.com), gruppo bancario di origine olandese che offre servizi e prodotti bancari in più di 40 Paesi tra Europa, America del Nord, America Latina e Asia.

Continua a leggere

Il Threat Intelligence Team di D3Lab nelle quotidiane attività di analisi e contrasto alle frodi online ha rilevato nella giornata del 26 Ottobre la diffusione di una campagna di phishing ai danni di Fatture in Cloud.

Fatture in Cloud è il software di fatturazione online per la gestione completa della società come: fatture, preventivi, acquisti, prima nota, analisi dell’andamento, scadenzario e molto altro.

Continua a leggere

Il Threat Intelligence Team di D3Lab nelle quotidiane attività di analisi e contrasto alle frodi online ha rilevato una nuova campagna di phishing ai danni di Randstad Italia.

Randstad è una multinazionale olandese che si occupa di ricerca, selezione e formazione di risorse umane ed è tra le più importanti agenzie per il lavoro al mondo.

Queste tipologie di campagne, diffuse tramite la creazione di un nuovo dominio ad Hoc che sfruttano la tecnica del typosquatting, vengono veicolate o attraverso messaggi di testo ( Smishing ) o attraverso l’invio di mail fraudolente con l’intento di carpirne le credenziali e, in questo caso i documenti di identità della vittima.

Continua a leggere

Il Threat Intelligence Team di D3Lab nelle quotidiane attività di analisi e contrasto alle frodi online ha rilevato una nuova campagna di phishing ai danni della banca Bunq BV.

Bunq B.V. è un’azienda fintech con una licenza di operatore bancario europea. Offre servizi bancari sia ai residenti che alle imprese dei paesi europei attraverso un modello di abbonamento al servizio.

Continua a leggere

Il Threat Intelligence Team di D3Lab nelle quotidiane attività di analisi e contrasto alle frodi online ha rilevato nel mese di Giugno la creazione di diversi domini creati Ad HoC contenenti pagine di Phishing ai danni di Cornèr Banca.

Il Gruppo Cornèr Banca è un gruppo bancario svizzero, privato e indipendente, che offre servizi di banca universale ed è stato fondato nel 1952 a Lugano, la terza piazza finanziaria più importante della Confederazione Elvetica, dopo Zurigo e Ginevra.

Continua a leggere

Since the end of 2019 there has been a change in bank phishing campaigns against Italian users who have introduced the combined use in a massive manner of methods until then used exclusively for targeted attacks, such as:

  • Vishing (telephone phishing);
  • Smishing (SMS with malicious content);
  • Malware (malicious APK);
  • Spoofing (Spoofing of the callerid or sender of the SMS);
  • Ad Hoc Domains (Creating new domains similar in name to the original);
  • Toll Free Numbers (Used to make communications more reliable).

It also changes the criminal figure that is no longer foreign but Italian. A fundamental figure for a social engineering attack that is no longer only spread through digital technology but also by phone, the knowledge of the mother tongue becomes useful to best trick the victim and lead it step by step to perform unwanted actions.

As a result, phishing campaigns have also grown rapidly, reaching more than 800 separate campaigns per week to Italian banks or financial services.

Phishing campaigns against Nexi

Since May 2022 we have identified a new criminal actor which target customers of Nexi SpA, the PayTech of digital payments in Italy, distinguishable from the creation of domains created Ad Hoc very faithful to the original (usually uses different TLDs but the domain uniquely contains the word “Nexi”, ex Nexi[.]shop, Nexi[.]club, etc) and a Phishing SMS full of information and details.

Continua a leggere

Dalla fine del 2019 vi è stato un repentino cambiamento delle campagne di phishing bancario ai danni degli utenti Italiani che hanno introdotto l’utilizzo combinato in maniera massiva di metodiche fino ad allora utilizzate esclusivamente per attacchi mirati, quali:

  • Vishing (Phishing telefonico);
  • Smishing (SMS con contenuto malevolo);
  • Malware (APK malevoli);
  • Spoofing (Falsificazione del CallerID o del mittente del SMS);
  • Domini Ad Hoc (Creazione di nuovi domini similari nel nome all’originale);
  • Numeri Verdi (Utilizzati per rendere le comunicazioni maggiormente affidabili).

Cambia inoltre la figura criminale che non è più straniera ma italiana. Figura fondamentale per un attacco di ingegneria sociale che non viene più solamente diffuso tramite tecnologia digitale ma anche telefonicamente, la conoscenza della madrelingua diventa utile per raggirare al meglio la vittima e condurla step by step ad eseguire azioni indesiderate.

Conseguentemente son cresciute anche repentinamente le campagne di phishing, raggiungendo anche più di 800 distinte campagne a settimana verso istituti di credito o servizi finanziari italiani.

Campagne di Phishing ai danni di Nexi

Dal mese di Maggio 2022 abbiamo identificato un nuovo attore criminale atto a colpire i clienti di Nexi SpA, la PayTech dei pagamenti digitali in Italia, distinguibile dalla creazione di domini creati Ad Hoc molto fedeli all’originale (usualmente sfrutta TLD differenti ma il dominio contiene univocamente la parola “nexi”, ex nexi[.]shop, nexi[.]club, etc) e un SMS di Phishing ricco di informazioni e dettagli.

Continua a leggere

Il Threat Intelligence Team di D3Lab nelle quotidiane attività di analisi e contrasto alle frodi online ha rilevato nella giornata del 12 Marzo la creazione di un nuovo dominio Ad HoC contenente un sito di Phishing ai danni di IBL Banca.

IBL Banca è un istituto di credito italiano, capogruppo dell’omonimo gruppo con sede a Roma. Le sue origini risalgono al 1927, come istituto finanziario che si trasforma poi in banca, nel 2004, e diventa gruppo bancario nel 2008. {Wikipedia}

La campagna diffusa tramite la creazione di un nuovo dominio Ad Hoc che sfrutta la tecnica del typosquatting è presumibilmente veicolata tramite messaggi di testo (smishing) ha come intento quello di carpire le informazioni di accesso all’home banking e un numero telefonico della vittima.

Continua a leggere

The Threat Intelligence Team of D3Lab in the analysis and fight against online fraud detected on March 3 the creation of a new Ad Hoc domain containing a phishing site against Italian users of Crypto.com.

Crypto.com is a cryptocurrency exchange app based in Singapore. The app currently has 10 million users and 3,000 employees. {Wikipedia}


The campaing spread through the creation of a new Ad Hoc domain and text messages (smishing) asking to the victim their email, password and phone number

And finally warn the victim that there was an error and they will be contacted. Probably a telephone contact, as much used in the last two years by criminals towards Italian users.

Analyzing the DropZone (where criminals store stolen credentials) 24 hours after domain activation there are more than 20 unique victims.

Domains Email of the victims

The phishing kit analyzed is very similar to multiple phishing kits against Italian banks. It is likely that the same criminals are expanding fraud to other entities/sectors.

Finally, we always advise users to pay attention and never provide their personal information.

Il Threat Intelligence Team di D3Lab nelle quotidiane attività di analisi e contrasto alle frodi online ha rilevato nella giornata del 2 Marzo una nuova campagna di Phishing ai danni di Mooney.

Mooney è il primo operatore italiano di Proximity Banking & Payments nato nel 2019 dall’accordo tra SisalPay e Banca 5 del Gruppo Intesa Sanpaolo!

La campagna diffusa tramite la creazione di uno spazio di hosting gratuito offerta da Preview Domain è presumibilmente veicolata tramite messaggi di testo (smishing) ed ha come intento quello di carpire le informazioni di accesso al portale di Mooney, i dati della carta di credito e un numero telefonico della vittima.

Continua a leggere