Register.it, parte di Dada Company, è un noto provider Italiano che offre dal 1999 i suo servizi nel mercato Italiano. Come abbiamo già avuto modo di mostrare nei precedenti articoli stiamo rilevando, dall’ultimo trimestre del 2017, un notevole incremento di attività di Phishing ai danni di Web provider Europei.

Tutte le attività di Phishing si accomunano nella richiesta di credenziali (username, email e password) per ottenere l’accesso ai pannelli di amministrazione dei dominii web o alle webmail ed infine alla regolarizzazione di un falso problema di fatturazione tramite l’inserimento dei dati della propria carta di credito.

Register.it, come potete vedere nel grafico seguente, ha subito attacchi di Phishing di modesta entità nel 2015 e 2017 ma nei primi 45 giorni del 2018 abbiamo già rilevato otto segnalazioni, un trend decisamente in crescita che potrebbe vedere il 2018 concludersi con oltre sessanta attacchi.

 

Di seguito trovate una galleria di screenshot di un kit di Phishing sfruttato ai danni di Register, come anticipato inizialmente alla vittima viene richiesto di regolarizzare un problema di fatturazione tramite l’inserimento dei dati della propria carta di credito. Successivamente il phisher richiedere per ben due volte il codice OTP della vittima, ovvero il codice che l’utente riceve tramite SMS o visualizza nel proprio token fisico. Questo codice permette ai malviventi di eseguire addebiti sulla carta di credito della vittima.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi