mail fraudolenta

Non sempre la struttura realizzata dai cyber-criminali funziona al primo tentativo.

Nella primissime ore della mattina è stato rilevato un tentativo di frode ai danni dei clienti CheBanca. Il messaggio di posta fraudolento, attraverso cui è stato veicolato l’attacco, presenta le seguenti caratteristiche:

Oggetto: Hai un nuovo messaggio

Mittente apparente: From: “CheBanca servizi” <[email protected]>

Corpo del messaggio:

 

Gentile Cliente,
************************************************************

Per utilizzare i servizi online e in caso di mancato accesso o non funzionamento dei servizi necessario:

  • verificare il corretto inserimento del nome utente e della password.
  • effettuare l’aggiornamento dei dati del module di accesso.

************************************************************

Accedi per effettuare l’aggiornamento dei dati :

Link: http://www.chebanca.it/servizi&online/accedi.php

© 2008 – 2013 CheBanca! S.p.A. – Gruppo Bancario Mediobanca | P.IVA 10359360152

 

mail fraudolenta

 

Il link ipertestuale nascondeva l’url a file inseriti all’interno di un sito in hosting su server statunitense.
La pagine di phishing non erano tuttavia visualizzabili, presumibilmente per impostazioni dei permessi non corrette.

 

confronto contenuto directory

 

Poco dopo la directory ospitante le pagine fraudolente era stata rimossa, i file rimasti lasciano ipotizzare che l’azione di pulizia sia stata effettuata direttamente dal phisher che, accortosi del malfunzionamento della struttura allestita, si preparava a ricollocarla altrove.

Il messaggio di posta fraudolento risulta essere stato inviato, poco prima delle 5 ora italiana, da indirizzo ip tedesco attraverso server di posta mongoli, malesi e giapponesi. 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi