pagina web fraudolenta

E sicuramente singolare l’attacco di phishing rilevato il giorno 6 Marzo 2013 ai danni del Comune di Torino.
Le informazioni in possesso di D3Lab sono purtroppo molto scarne. Lo screenshot generato dai sistemi automatici ha consentito di congelare unicamente la resa grafica ed il testo della pagina fraudolenta. Un messaggio scritto in italiano sgrammaticato, paventando problematiche relativa a problemi causati da un virus alla banca dati dell’ente, richiedeva l’inserimento delle credenziali di accesso alla web mail del in uso al personale del Comune.

pagina web fraudolenta

 

Nell’ipotesi si trattasse di un phishing mirato, testa di ponte ad un possibile attacco informatico al comune, ci si aspetterebbe quanto meno un messaggio di posta ed una pagina web scritta in ottimo italiano. Proprio la sua assenza lascerebbe ipotizzare l’estraneità di movimenti/organizzazioni nazionali. 

La pagina web fraudolenta era in hosting in un server statunitense.

Appare doveroso domandarsi se vi sia qualche collegamento con un altra pagina di phishing realizzata attraverso Google Docs, individuata il 19 Febbraio 2013, sempre facente riferimento a Torino, graficamente più curata, per quanto dall’aspetto insolito.

pagina web fraudolenta

 

Anche in questo caso non è, sfortunatamente, stato possibile acquisire maggiori informazioni.

Update 08/03/2013 10:59

Alcune considerazioni relative all’attacco in questione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi