Articoli

Lo scorso week end abbiamo rilevato la prima attività di Phishing ai danni di ENI Gas e Luce del 2018, l’attacco è stato diffuso tramite una eMail che prometteva un falso rimborso di 41,30euro a favore della vittima. Tale modalità è spesso usata per attività di Phishing ai danni di enti Energetici o Telefonici, la vittima attratta da questo rimborso viene invitata a compilare un modulo online con i dati della propria carta di credito, carta che verrà sfruttata per effettuare addebiti illeciti.

Il gruppo Eni non è certamente un nuovo target per i Phisher, nel 2012 rilevammo un dominio creato Ad-Hoc per fare phishing a loro danno. Pratica ad oggi molto consolidata ma raramente usata prima del 2015 in ambito Italiano.

 

Come sempre vi ricordiamo di fare massima attenzione alle eMail che ricevete ed evitare di fornire i dati della propria carta di credito a terzi.

Edison Phishing

In data odierna nelle nostre quotidiane attività di ricerca e contrasto al Phishing abbiamo individuato l’utilizzo fraudolento dei loghi e del nome di un nuovo ente, Edison spa, ai danni degli utenti.

L’utente riceve una finta comunicazione con i loghi dell’azienda Edison dove viene informato che gli spetta un rimborso per un errato conteggio della sua fattura, viene invitato a visitare un sito internet dove dopo aver digitato i suoi dati personali (Nome, Cognome, Codice Fiscale, Data di Nascita, Residenza, Cellulare ed eMail) viene reindirizzato in una nuova pagina dove poter scegliere 4 Istituti Bancari a sua scelta, una volta selezionata la Banca per completare la falsa procedura di rimborso dovrà inserire i dati della propria Carta di Credito con la falsa promessa di ricevere un accredito da parte della società energetica.

Come sempre invitiamo gli utenti alla massima attenzione quando si naviga su internet.