Gianni Amato descrive l'uso di tools per l'analisi statica

Si  è svolto dal 6 all’8 giugno scorsi il primo corso D3Lab di introduzione alla Malware Analysis nel quale Gianni Amato ha spiegato ai partecipanti le caratteristiche e finalità dei malware odierni, descrivendo la struttura organizzativa caratterizza la realizzazione di attacchi veicolati attraverso tale minaccia.

Gianni Amato descrive l'uso di tools per l'analisi statica

Ai partecipanti, tra i quali personale già impiegato nel settore sicurezza ICT, tecnici ENEL e consulenti forensi, sono state spiegate le metodiche di analisi statica, dinamica ed attraverso strumenti on-line. Le metodiche sono quindi state applicate dai partecipanti attraverso esercizi svolti in prima persona allestendo il laboratorio di analisi sulle propria workstation.

L’esperienza operativa di Gianni Amato, coinvolto in prima persona nella difesa di primarie aziende nazionali, ha permesso di mantenere viva l’attenzione dei partecipanti con frequenti riferimenti alle casistiche odierne ed ai malware più noti e minacciosi del momento. 

Un invidiabile rapporto docente/discenti e la comoda e silenziosa aula messa a disposizione dalla DTC Pal hanno permesso l’immersione completa, otto ore al giorni,  e soddisfacente dei partecipanti nelle problematiche descritte dal docente.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi